Maria Bianca Farina. Presidente di Poste Italiane.

La top manager tra cielo e terra.

 

“Potresti dover combattere una battaglia più volte per vincerla”, Margaret Thatcher.

 È sempre bello ed utile venire a conoscenza di una storia al femminile al vertice di grandi aziende. E non è mai abbastanza mettere in evidenza che le top manager donne sono in minoranza e sono remunerate meno.

Vige (in Italia e nel mondo) ancora un sistema misogino?

 Il punto cruciale è quello di attuare un equilibrio tra le donne e gli uomini in ogni settore della vita comunitaria.

Crediamo che poche persone conoscano Maria Bianca Farina. Questa signora ,71 anni, laureata con lode in economia e commercio alla Università “La Sapienza” di Roma, è l’attuale presidente di Poste Italiane. Prima della presidenza nella azienda è stata direttore generale e amministratore delegato di Poste Vita. Lo scorso 6 Novembre è stato rieletto, è in carica dal 1° Gennaio 2016, presidente di ANIA, ovvero l’Associazione nazionale delle imprese assicurative. Una realtà che è stata fondata sul finire del secondo conflitto mondiale e che assiste 173 compagnie di assicurazione. Inoltre Maria Bianca Farina è dal 2014 membro, con nomina di Papa Francesco, del Comitato direttivo dell’Autorità di Informazione e Vigilanza della Santa Sede, consigliere di amministrazione dell’Ospedale Bambino Gesù e dell’organizzazione umanitaria Save the Children.  Un bagaglio professionale con i fiocchi.

La sua amministrazione dell’Ania si è caratterizzata con un’intensa attività per la sensibilità del mondo assicurativo, istituzionale e della pubblica opinione a favore dell’innovazione. Un esempio: l'istituzione dell’Osservatorio Innovation by Ania, in collaborazione con Deloitte.

Ma non solo: la presidente Farina si è impegnata per offrire forme assicurative per i rischi catastrofi e avviare una sinergia con la Polizia di Stato per combattere le frodi. E’ stata del presidente Farina la proposta di attivare tramite l’Ania un fondo per finanziare progetti infrastrutturali.

Maria Bianca Farina dovrà, entro il 2020, convincere le donne e gli uomini d’Italia ad affidare a Poste Italiane circa 70 miliardi di risparmi.  La top manager romana ha in animo di conquistare l’area dei fondi gestiti, uno dei pochi comparti della finanza che può presentare reali crescite. I bassi interessi delle polizze vita dispongono le persone verso i fondi d’investimento.

Alla dirigenza di Poste Vita e all’ Associazione nazionale delle imprese assicurative Maria Bianca Farina ha sempre tenuto in considerazione la formazione dei dipendenti e il rapporto che essi debbono mantenere -nel rispetto reciproco - con gli utenti.

Appena è stata rieletta presidente di Ania ha dichiarato: “Sono onorata di poter guidare l’Ania anche per il prossimo triennio. Continuerò a farlo con profondo senso di responsabilità, passione e determinazione, perché il sistema assicurativo svolga un ruolo sempre più importante per la stabilità e lo sviluppo sociale ed economico del Paese”.

Una donna che ha scelto un profilo basso, uno stile che rifugge la ribalta che una città come Roma, per le più disparate motivazioni, offre alle donne e agli uomini che rappresentano la classe dirigente del Paese. Questa top manager crede, e lo augura e lo trasmette alle donne, nella voglia di farcela, nella correttezza, determinazione e nella passione per la propria professione.

Riconosce anche la presenza di un pizzico di fortuna.  Maria Bianca Farina ha ricevuto molto dalla vita. Ma la vita le ha tolto degli affetti cari a cui è difficile sopravvivere. La forza, la riservatezza le hanno permesso di affrontare i cosiddetti momenti bui, i gravi lutti familiari.  Il suo motto è: innovare. Alla domanda, nel corso di una intervista, “C’è differenza tra donne e uomini al comando?”, Maria Bianca Farina ha risposto:” Noi siamo più prudenti, ponderiamo meglio i rischi, ma non è vero che siamo migliori a prescindere. Un mondo di sole donne al potere sarebbe ugualmente sbagliato”.

 

“E subito riprende il viaggio

Come

Dopo il naufragio

Un superstite

Lupo di mare”

Giuseppe Ungaretti, Allegria di naufragi, 1917

 

Fonti:

https://www.insurancetrade.it/insurance/contenuti/blog/5305/maria-bianca-farina-e-la-forza-delle-donne

https://www.iodonna.it/personaggi/interviste/2013/farina-maria-bianca-premio-bellisario-401499864932.shtml

http://www.ania.it/it/index.html

Giuseppe Ungaretti, Poesie, Arnoldo Mondadori Editore, 1988, p. 41

Impresaeccezionale © 2018. Tutti i diritti riservati.