ROBA DA ROBOT DURANTE LE ELEZIONI USA

Tutto si può dire delle recenti elezioni americane, tranne che siano mancati i colpi di scena.

L'ultimo riguarda ben 10 milioni di persone residenti negli Stati del Michigan, Kansas e Nebraska, che sarebbero state contattate telefonicamente da una voce robotica, proprio nei due giorni precedenti le elezioni Usa. «Ciao, questa è solo una chiamata di prova. È ora di stare a casa. Stai al sicuro e stai a casa», così recitava la voce registrata all'altro capo del telefono.

In realtà, come si può evincere dalla trascrizione dell'audio diffuso non c'è alcun riferimento al voto, ma l'invito a rimanere casa, pena la propria sicurezza. L'audio ha generato molta confusione tra gli elettori, tanto che i governatori e diverse figure istituzionali hanno dovuto lanciare un appello alla popolazione per rassicurarla, invitandola ad andare a votare senza farsi condizionare dalla telefonata.

L’audio pare sia stato pubblicato anche sul sito Youmail.com e catalogato come Scam, cioè truffa. Lo stesso sito segnala anche un altro falso, sempre diffuso tramite telefonate automatiche, attribuito a Brock Pierce in cui invita i cittadini a votarlo senza essere realmente candidato.

L'FBI, che ha stimato il numero delle persone contattate nella misura di 10 milioni in base alle segnalazioni ricevute, ha aperto una indagine.

Roba da robot, a cui forse ci dovremo abituare presto.

 

Leonilde Gambetti

Impresaeccezionale © 2018. Tutti i diritti riservati.